Enoteca e Bed & Breakfast > Chi siamo
Chi è Amy?
Seconda generazione di immigrati a Hong Kong, ha imparato
3 dialetti cinesi, l'Inglese e adesso l'Italiano.
Si chiama Amy, o Man Wai (in cinese), o Colibrì.
Una volta ha abbandonato un lavoro in una banca internazionale per un impiego in un canale televisivo che le ha permesso di viaggiare gratis.
Lunatica, ma testarda = Contraddizione in termini.
Dopo aver visto il film 'Mangiare Bere Uomo Donna' di Ang Lee ha imparato a fare la sfoglia tradizionale per gli involtini primavera.
Maialino arrosto Cantonese è il suo piatto preferito,
un piatto che deve essere provato prima di morire.
Una volta ha vagato per un anno da sola: dal sud della Cina al Tibet,
un giro sull'Isola di Taiwan, e poi in Europa.
"Mangio dunque sono" è un motto in cui si rispecchia.
Chi è Corrado?
Ho 33 anni e più della metà della mia vita ha ormai ruotato attorno agli alimenti. Durante i 5 anni di Istituto Agrario li ho guardati da lontano, poi all'università
li ho studiati e ho imparato a guardarli dal di dentro.
Per un breve periodo ci ho anche giocato (ricerca e sviluppo) ma poi mi sono ricordato di una cosa che mi hanno sempre insegnato fin da piccolo: non si gioca
con il cibo perché bisogna averne rispetto!
Per quasi 2 anni ho ricoperto la funzione di responsabile controllo qualità e ho inteso il cibo come un punto critico dal quale è necessario
difendersi per evitare malattie.
Poi ho cambiato continente, emisfero e vita, ma ancora una volta il cibo non mi ha abbandonato: ho fatto il cameriere e per la prima volta ero al servizio del cibo, me ne sentivo servo e vettore. Allo stesso tempo, però, gli rendevo grazie perché capivo che mi stava avvicinando alle persone.
Io lo portavo al tavolo e in cambio lui mi portava a socializzare con loro
che erano lì per godere dei suoi piaceri.
Ho poi lavorato in un'università che studia la gastronomia e ho capito
quante altre cose che non sono cibo stanno dietro e davanti alla produzione, alla commercializzazione e al consumo degli alimenti.
Ho messo bene a fuoco il concetto di qualità alimentare e di espressione territoriale.

Ci sono infiniti aspetti legati al cibo ma di sicuro il più piacevole è rappresentato dall'atto conclusivo, il consumo. Soddisfazione mia e degli altri.
'